martedì 17 giugno 2014

SiciliaScacchi.it tra criteri e scelte

Ha fatto molto discutere la partecipazione della comitiva siciliana alla "Ghjustra europeanna di i Giovani", non sono stati graditi a molti i criteri di scelta del comitato prima di partecipare all'evento ed è nata una discussione sulla pagina di uno degli accompagnatori dell'evento.

Cosa è accaduto ?

Gli intervenuti alla discussione si domandavano i criteri di scelta alla manifestazione, come per esempio


Francesco Bentivegna scrive "Non voglio entrare in nessuna polemica. In generale credo che "situazioni poco chiare" possono essere sempre evitate attuando la giusta trasparenza nella scelta dei singoli e mettendo in risalto i criteri di scelta e le considerazioni effettuate."

da parte degli accompagnatori replica

Marco Di Marco scrive "Non ci sono macchinazioni o preferenze di casta... È presente chi ha aderito! Se manca qualche campione di categoria è perchè ha rifiutato. Fra l'altro, invece di fare polemica è sempre meglio evitare di pensare che in ogni cosa ci debba essere necessariamente il marcio. O devo pensare male anch'io?"

A questo punto il "problema" è risolto visto che secondo quanto detto dall'accompagnatore Marco di Marco il criterio di scelta è ben chiaro visto che  "Se manca qualche campione di categoria è perchè ha rifiutato", a rafforzare la tesi dei criteri interviene il presidente del comitato siciliano

Riccardo Merendino scrive "Intervengo per salutare i ragazzi in Corsica e per dire la mia sulla mancanza di chiarezza.La trasparenza è un termine più che mai attuale, ed è fisiologico riferimento di questo Comitato.Allora, per entrare in tema, vorrei ricordare che questo Comitato ha messo online il proprio bilancio 2013 dopo averlo discusso nell' assemblea dei circoli. Mi sembra che sia stata la prima volta nella storia degli Scacchi siciliani e credo che non siano tante le altre DSA o Federazioni che facciano lo stesso (maggiormente perchè da statuto FSI basta a semplice approvazione del Consiglio Direttivo).Questo Comitato pubblica tutti i verbali dei propri incontri, con decisioni prese e relative motivazioni. Questo Comitato ha infine attivato sul proprio sito web una pagina (Parla con il Comitato) dove è possibile confrontarsi, chiedere delucidazioni e fare proposte. Soprattutto Questo Comitato, per le persone che lo compongono, non permetterebbe mai la realizzazione di interessi personali o la realizzazione di fini poco chiari da parte di chicchessia.Detto questo, per ricordare cose che nessuno sembra considerare ma che ci identificano in modo chiaro, al momento del resoconto della manifestazione in Corsica, gli interessati troveranno, sul sito siciliascacchi.it, tutti i criteri e le motivazioni delle scelte fatte per questa trasferta. Invito anche tutti a usare la suddetta pagina per comunicare con il CSS (o anche a usare il telefono) Facebook può non essere letto e lasciare i dubbi in sospeso, può anche seminare incomprensioni che facilmente possono degenerare.Concludo dicendo che comprendo pienamente l'amarezza di Marco che vede messo in dubbio, in qualche modo, l'impegno suo e del Comitato tutto, soprattutto alla luce di tutto quanto fatto finora in questi due anni"
A questo punto sembra molto chiaro il criterio, ma interviene
Michel Bifulco scrive "Cristoforo Guccione, under 18 Classe '97, 1N ELO 1835.
-Campione Provinciale Under 18M-Campione Regionale Under 18-Terzo palermitano nel Campionato Provinciale Assoluto.-Registra circa +50 di variazione negli ultimi mesi.-Performance da over 2000 in quasi tutti i festival ai quali ha partecipato.-Vince il CIS Serie B facendo promuovere la squadra (a scapito proprio di quella di Messina!!) in un girone di ferro.-Campione Provinciale e Regionale ai GSS con il Cannizzaro e EN PLEIN di punti, 3^ classificato al GSS Nazionale con 6 su 7 in 3a scacchiera.-Ottime performance anche nei rapid, con vittorie sia di fascia (1800-1999) che assolute in tornei con media ELO 1900 e 30 partecipanti.
(inoltre la selezione è avvenuta BEN PRIMA dei risultati del Campionato Regionale Assoluto).Sono proprio curioso di conoscere questi criteri, che come ha detto qualcuno, dovrebbero essere esposti prima e non dopo al fine di dare continuità alla trasparenza e all'ottimo lavoro svolto dal comitato, bloccando sul nascere eventuali equivoci."
Qui nasce un po' di confusione anche perché il comitato non ha detto prima di partecipare quali sono  i criteri che sono la base delle scelte e qui viene meno la trasparenza, come fa notare
Mario Santagati scrive "Sembra parecchio strano che i criteri di selezione vengano esposti nel resoconto finale della manifestazione, anche perchè i criteri dovrebbero essere esposti prima dell'evento e non dopo(trasparenza)! Sarebbe come giocare una qualsiasi partita e conoscere le regole di tale partita solo alla fine e non credo sia possibile!"
A questo punto bisogna aspettare l'articolo finale che arriva stranamente per gli standard del comitato siciliano ben 10 giorni dopo la conclusione dell'evento, allegato all'articolo troviamo un documento dal titolo "Sui criteri delle scelte e sulla scelta dei criteri" che dice la seguente.

Criteri e scelte
Partiamo dall'analisi del documento, non è presente né logo del comitato né tanto meno una firma dell'autore, le informazioni del PDF riportano come autore un certo Giovanni, ma che nessuno di noi può sapere se è l'autore o semplicemente colui che ha fatto la conversione del documento in PDF e cosa importante non c'è una data, e non sappiamo se è stato condiviso da tutto il comitato o è frutto di un unico soggetto.

Il presidente del comitato su Facebook aveva scritto
"Detto questo, per ricordare cose che nessuno sembra considerare ma che ci identificano in modo chiaro, al momento del resoconto della manifestazione in Corsica, gli interessati troveranno, sul sito siciliascacchi.it, tutti i criteri e le motivazioni delle scelte fatte per questa trasferta"
Convocazioni individuali
Il documento parla di tutto e in  maniera generica, non c'è scritto da nessuna parte i criteri delle scelte fatte dal comitato per la trasferta di Ghjustra, anzi crea molta più confusione e spieghiamo il perché: il documento riporta che per essere scelti bisogna rispettare i 3 criteri definiti oggettivi, che sono:

Aspetto tecnico: in particolare la conquista di un titolo nazionale e/o regionale (giovanile e/o
assoluto) ha ovviamente un peso rilevante;
Questo è il criterio più chiaro che abbiamo trovato, se sei campione di qualcosa è molto probabile che vieni convocato

Aspetto umano: Anche questo ha per noi un rilievo molto importante. Quando si manda in
trasferta, per esempio, una squadra o un atleta per rappresentare la Sicilia o addirittura l'Italia,
questo elemento diventa primario e, quindi, la capacità tecnica va accompagnata certamente con
l'equilibrio, l'educazione e il rispetto degli altri. Per esempio, irridere gli avversari dopo una vittoria
o altri casi di comportamenti non equilibrati e poco concilianti, polemici, poco rispettosi di
avversari, arbitri e dirigenti, soprattutto in forma scritta (precipuamente sui social network, blog e
quant'altro), non danno la garanzia di scegliere persone sufficientemente mature a rappresentare i
nostri colori, né come giocatori, tanto meno in qualità di accompagnatori.
Questo invece per noi è un criterio soggettivo e non oggettivo, chi definisce un comportamento non equilibrato ? Cosa vuol dire poco conciliante ? Il diritto di cronaca per chi ha scritto il documento fa parte della polemica ? Nel documento si tiene a precisare che il tutto ha rilevanza se il tutto viene scritto, cosa diversa se si dice a voce, ma qual'è il senso ? Si vuole mettere il bavaglio ai mezzi di comunicazione "alternativi" ? Quanto dura il "daspo" dalle manifestazioni ? Esiste una lista di tesserati che hanno ricevuto il "daspo" ? Viene notificato il daspo al giocatore o accompagnatore ?
Un altro aspetto curioso è che il documento è uscito fuori solo dopo le "polemiche" su Facebook, cose che sono proibite dal documento stesso, a questo punto ci chiediamo senza le "polemiche" su Facebook il comitato avrebbe fatto chiarezza ?
Aspetto "politico": Il termine "politico" va inteso come valore dell'essere umano come essere
sociale e non nella “triste” accezione comune odierna.
In tal senso gioca anche un ruolo basilare la volontà di distribuire il più possibile le partecipazioni
tra le varie province, e ciò al fine di garantire il più possibile una crescita uniforme della nostra
terra, offrendo opportunità a diverse persone e zone (sempre però compatibilmente con gli altri due
principi e con il normale buon senso).
Viene anche ascoltato il Dirigente accompagnatore che dovrà gestire il gruppo dei ragazzi in
condizioni spesso disagiate (trasferte fatte frettolosamente in posti lontani, con disagi nel viaggio
ecc).
Questo criterio annulla il primo criterio che è l' Aspetto tecnico, ma non sarebbe meglio che a partecipare fossero i migliori ? Che si evitassero trasferte frettolose sapendo che i costi per le trasferte last-minute sono più costose delle trasferte pagate e programmate molto prima ?

Ma a questo punto Cristoforo Guccione è stato escluso per l'aspetto umano ?
Se prendiamo il primo criterio l' aspetto tecnico rientrerebbe nei possibili candidati alla partecipazione, l'aspetto politico per l'evento non è stato preso in considerazione visto che i partecipanti erano 4 palermitani con 2 messinesi a questo punto solo l'aspetto umano potrebbe aver pesato per l'esclusione all'evento.
Questa è un ipotesi, visto che il comitato non si è mai realmente espresso, ma prendendo per buono questo punto che è l'aspetto umano, se si è realmente trasparenti le regole del gioco si fanno ben prima di partecipare e non dopo 10 giorni dalla fine dell'evento, questo comunque è un precedente molto pericoloso, visto che le regole del gioco sono state fatte dopo e non prima.

L'articolo pubblicato dal comitato ha già portato ai primi post di satira ( che con molta probabilità non è ben gradita al comitato ), già c'è chi inneggia a "Guccione Libero", per il "daspo" presumibilmente preso dal comitato.

I criteri sono sempre gli stessi ?!?
Secondo il documento
In tal senso gioca anche un ruolo basilare la volontà di distribuire il più possibile le partecipazioni
tra le varie province, e ciò al fine di garantire il più possibile una crescita uniforme della nostra
terra, offrendo opportunità a diverse persone e zone (sempre però compatibilmente con gli altri due
principi e con il normale buon senso).
Se prendiamo in esame la didattica viene svolta sempre dalla stesse persone non c'è mai una vera rotazione e a differenza degli altri anni si sta dando "spazio" a istruttori non tesserati con circoli siciliani, dal nostro punto di vista se si vuole crescere lo devono fare tutte le componenti allo stesso modo.

Dillo al Comitato
Il documento riporta la seguente 
Ultimissima cosa: per richieste di informazioni o suggerimenti abbiamo attivato sul sito
www.siciliascacchi.it la pagina "Dillo al Comitato". Utilizzate questo strumento invece di e-mail o
facebook. E' lo strumento più idoneo, scevro da polemiche, e permette di chiedere e rispondere in
modo appropriato nel giusto contesto sportivo.
Riteniamo la richiesta più che legittima onde evitare problemi di comunicazione, ma a nostro malincuore dobbiamo far notare che ogni volta che abbiamo segnalato delle nostre foto sul portale istituzionale, il comitato non ha mai risposto e ha preferito togliere le foto o gli interi articoli pur di non citare ChessLogger.com, questo ci dispiace molto e non capiamo i motivi di questa "paura".  

Ecco un esempio la nostra richiesta sul sito siciliascacchi.it
Salve,
Vorrei segnalare che la foto dell’articolo è presa dai nostri archivi

https://picasaweb.google.com/114852189304318537402/26CampionatoRegionaleAssolutoSiciliano#5885215871974053554
Le nostre foto sono rilasciate secondo la licenza Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 2.5 Italia (CC BY-NC-SA 2.5 IT), maggiori informazioni sul seguente link
http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/2.5/it/
Vi preghiamo per tanto di inserire nell’articolo che la foto è di ChessLogger.com
Cordiali Saluti
Salvatore
La richiesta del nostro fotografo

La pagina prima era cosi
La pagina prima della nostra richiesta
La pagina adesso
Il comitato pur di non citare ChessLogger toglie la foto
Ma la cosa che a noi sembra strana è che gli altri siti il comitato li cita come fonti delle notizie ecco un esempio

SiciliaScacchi.it cita la gazzetta del sud
Ma quando facciamo notare che la foto è nostra e bisogna scegliere tra rimuovere la foto o citare ChessLogger.com, il comitato ha preferito cancellare l'articolo.


A noi questo documento ricorda una scena tratta dai Vicerè, voi cosa ne pensate ?




2 commenti:

  1. Marco Di Marco18 giugno 2014 00:12

    Ironia, critica, analisi, stile e un pizzico di teatralità. Complimenti!

    RispondiElimina
  2. Ho letto nel documento "sui criteri delle scelte e sulla scelta dei criteri" il seguente passo: "se parte oggi "Pinco", domani potrebbe essere "Pallino", a prendere il suo posto."
    Ora volevo solo esporre che Pinco Pallino è una persona di fantasia, una singola persona come per esempio potrebbe essere un Giovanni Rossi o un Giuseppe Neri etc. etc. e quindi è evidente che non puoi mandare prima Pinco e poi Pallino tranne che si intenda che si manda sempre la stessa persona chiamandola prima per nome e poi per cognome.

    RispondiElimina

Disclaimer

ChessLogger non si assume alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti che vengono pubblicati dai lettori, sia firmati che in forma anonima. La responsabilità di quanto scritto ricade esclusivamente su chi lascia il commento.
Tuttavia, viste le normative vigenti in materia, ChessLogger si riserva il diritto di cancellare
commenti che ledano l'immagine altrui, o che non siano conformi alla
politica di questo sito
.
In particolare non sono consentiti:

- messaggi pubblicitari a scopo di lucro
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi
italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
- messaggi non inerenti al post
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi con contenuto razzista o sessista